Civile

Incendio doloso, vicini non risarcibili per omessa custodia

Francesco Machina Grifeo

Non scatta la responsabilità del custode per i danni patiti da terzi nel caso in cui la catena causale degli eventi sia innescata da un fatto esterno «eccezionale» e «imprevedibile». Con questa motivazione la Corte di cassazione, sentenza 3953/2015 , ha rigettato la domanda di risarcimento dei proprietari di un immobile gravemente danneggiato da un incendio doloso propagatosi da un vicino stabilimento industriale. I ricorrenti, proprietari di un edificio adiacente all'autoparco di una nota azienda di acque minerali, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?