Civile

No del presidente e della fallimentare: doppia bocciatura per la copia di cortesia

di Giorgio Vaccaro

Ha fatto scalpore, ma ha avuto vita breve. La condanna a pagare 5mila euro comminata a Milano a una parte processuale per non aver depositato la copia “di cortesia” delle proprie memorie telematiche rimarrà inapplicata: la controparte ha rinunciato ad avvalersene e il giudice delegato (si trattava di un fallimento) ha approvato la rinuncia. E, soprattutto, è arrivata una presa di distanza ufficiale da parte del presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?