Civile

Opposizione agli atti esecutivi, il credito assegnato determina il valore della causa

Francesco Machina Grifeo

Ai fini della liquidazione delle spese di giudizio, il valore della causa di opposizione agli atti esecutivi va determinato sulla base del «credito assegnato» e non del credito complessivamente indicato nell'atto di precetto. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 2858/2015 , ridimensionando la condanna alle spese del ricorrente. Il caso - A seguito del rigetto dell'opposizione agli atti esecutivi contro un'ordinanza di assegnazione per l'importo di 18.297 euro pronunciata dal giudice dell'esecuzione, un condòmino di un ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?