Civile

Occorre l’unanimità per dismettere l’impianto centrale

di Luana Tagliolini

Deliberare di dismettere l’impianto centralizzato di riscaldamento senza il consenso unanime può costare caro al condominio. Che può essere citato in giudizio dal condòmini che non erano d’accordo per ottenere il risarcimento dei danni subiti dalla soppressione del servizio. È la conseguenza di un procedimento giudiziario innescato da un inquilino perché non aveva potuto fruire del servizio di riscaldamento proprio a seguito della sua soppressione è a causa della trasformazione in impianti autonomi. La Cassazione (sentenza 862/2015), preso atto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?