Civile

Condòmino, non rimborsabili i lavori urgenti sulle parti non comuni

Francesco Machina Grifeo

L'articolo 1134 del codice civile legittima il condomino ad eseguire i «lavori urgenti» inerenti le parti comuni del fabbricato «ma non anche quelli che, pur se urgenti, attengono alle singole proprietà esclusive». Soltanto i primi dunque, anche se eseguiti in assenza di una autorizzazione dell'assemblea o dell'amministratore, possono essere rimborsati. Lo ha stabilito il tribunale di Napoli, sentenza 9090/2014 , accogliendo ma ridimensionando la richiesta di ripetizione delle spese di consolidamento dell'edificio presentata dai comproprietari di un edificio in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?