Penale

C’è «specialità» tra truffa e indebita compensazione

di Enrico Bronzo

La Corte di cassazione - con sentenza n. 5177 pubblicata ieri - ha confermato l’esistenza di un rapporto di specialità fra il reato di compensazione indebita, disciplinato dall’articolo 10-quater del decreto legislativo 74/2000, e quello di truffa. Valutazione rivelatasi decisiva per l’assoluzione dell’imputata. Nella decisione viene richiamata la sentenza 35968/2009 la quale rileva l’esistenza di un rapporto di specialità tra la truffa e la compensazione illecita, «individuando l’elemento specializzante nella esatta individuazione della natura dell’artificio, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?