Civile

Contratto a tempo, risarcimento automatico

di Giampiero Falasca

Se una pubblica amministrazione abusa del contratto a termine, il lavoratore ha sempre diritto al risarcimento del danno, senza la necessità di dover fornire una prova rigorosa del pregiudizio subito. La Corte di cassazione (sentenza 1260/2015 , depositata ieri) ribalta quell’orientamento giurisprudenziale che, in tema di lavoro a termine nel pubblico impiego, esige che il dipendente fornisca una prova puntuale dei danni subiti, anche quando sia accertata la violazione delle norme che limitano il ricorso al lavoro flessibile. Una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?