Civile

Nulla la risoluzione del patto di non concorrenza rimessa all’arbitrio del datore di lavoro

di Letizia Interrante

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel contratto di ageniza è nulla la risoluzione del patto di non concorrenza rimessa alla sola volontà del preponente. Analogamente alla disciplina del rapporto di lavoro subordinato, l'indennità spetta inderogabilmente alla conclusione dell'incarico. Lo ha affermato il Tribunale di Sciacca con la sentenza del 5 novembre 2014. La vicenda - Il Giudice del Lavoro ha accolto il ricorso presentato dall'agente, a seguito della cessazione del rapporto contrattuale, avverso il rifiuto della parte preponente al pagamento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?