Civile

Soggetto a fallimento l’accomandante che compie atti di amministrazione

di Mario Piselli

Il socio accomandante, il quale emetta assegni bancari tratti sul conto della società all'ordine di terzi, apponendovi la propria firma sotto il nome della società e per conto della stessa, in difetto della prova della sussistenza di una mera delega di cassa, assume solidale e illimitata responsabilità ai sensi dell'articolo 2320 del codice civile per tutte le obbligazioni sociali e, in caso di fallimento della società, è assoggettabile al fallimento in proprio. Lo ha deciso la Corte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?