Civile

Ribadito il permanere dei rapporti in essere: la sede all'estero non cancella i debiti

Il trasferimento della sede legale all'estero di una società italiana (e l'assunzione di una forma giuridica vigente nello Stato “di atterraggio”) non fa venir meno la continuità giuridica della società trasferita e quindi i rapporti giuridici di cui è parte permangono in capo ad essa. È quanto ribadito dalla Cassazione nella sentenza 15596 del 9 luglio 2014. La sentenza è importante perché non sono isolati i casi di società italiane che fisiologicamente cercano di allocarsi all'estero, alla ricerca ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?