Civile

Condominio, amministratore legittimato a resistere anche sui diritti reali

di Francesco Machina Grifeo

La legittimazione passiva dell'amministratore di condominio ha «portata generale» e dunque sussiste anche per le cause relative alla «proprietà esclusiva» di parti dell'edificio che si suppongono comuni (la casa del portiere) senza che sia necessario chiamare in giudizio tutti condomini. Lo ha stabilito la Suprema corte, con la pronuncia 25634/2014 , cassando la sentenza d'Appello. Il caso - La vicenda riguardava un contenzioso per spese condominiali non pagate da un condomino che sosteneva di essere, a sua ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?