Civile

Maggioranze condominiali, il giudice valuta la "notevole entità" dei lavori

Francesco Machina Grifeo

Ai fini della individuazione delle corrette maggioranze assembleari, la «notevole entità» delle riparazioni straordinarie in condominio è rimessa alla valutazione discrezionale del giudice di merito, non essendoci un criterio normativo di riferimento. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 25145/2014 , respingendo il ricorso di un condomino che chiedeva dichiararsi illegittima la delibera in quanto adottata senza la prescritta maggioranza. Le fasi di merito - Già la Corte di appello di Catania aveva stabilito che «l'innovazione soggetta ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?