Professione

Il precetto non opposto non garantisce la parcella del legale

di Francesco Machina Grifeo

Nell'ambito di un pignoramento presso terzi, il giudice dell'esecuzione può eliminare o ridurre voci della nota spese presentata dall'avvocato anche in assenza di contestazioni da parte del debitore. Lo ha stabilito laCorte di cassazione, con l'ordinanza 24367/2014 , respingendo il ricorso di un legale e ribadendo il generale potere di verifica del magistrato.Nel ricorso l'avvocato aveva contestato la legittimità dell'eliminazione di alcune voci di spesa indicate nel precetto, sostenendo che, in mancanza di opposizione del precettato, il giudice non ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?