Civile

Insindacabile il parere del Csm

Legittima la sanzione disciplinare - comminata dal Consiglio superiore della magistratura - della rimozione a carico del magistrato che abbia scaricato sul proprio computer immagini e filmati pedopornografici. La sentenza del Csm era stata emessa dopo che la Cassazione aveva annullato la sentenza della Corte d'appello di Salerno per carenza di motivazione sulla sussistenza del motivo psicologico. Corte di Cassazione, sentenza 6 novembre n. 23677 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?