Civile

Sinistri, la colpa della vittima riduce il risarcimento dei familiari

Francesco Machina Grifeo

«Il risarcimento del danno - patrimoniale e non - patito jure proprio dai congiunti di persona deceduta per colpa altrui deve essere ridotto in misura corrispondente alla percentuale di colpa ascrivibile alla stessa vittima». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 23426/2014 , accogliendo il ricorso di una assicurazione condannata dalla Corte d'Appello di Potenza a risarcire integralmente la moglie ed i figli di un uomo deceduto in un incidente stradale nonostante fosse stato ritenuto corresponsabile ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?