Civile

Le spese di lite seguono la soccombenza sostanziale

di Giulia Laddaga

Non basta non opporsi alle domande proposte dall'attore per evitare l'addebito delle spese giudiziali. È quanto emerge dalla sentenza 1011 del 2 ottobre scorso del tribunale di Cassino, che non ha riconosciuto la compensazione delle spese tra le parti in giudizio, sebbene il convenuto non si sia opposto alle domande proposte dall'attore. Secondo i giudici di merito, infatti, si sarebbe verificata una soccombenza sostanziale: anche se la parte convenuta in giudizio ha espressamente dichiarato di non opporsi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?