Civile

SFRATTO PER MOROSITÀ – Cassazione n. 22531

Se il giudice di appello ritenga che l'azione esercitata in primo grado sia stata esercitata erroneamente con le forme del procedimento per convalida di sfratto per morosità e non un'azione di risoluzione per inadempimento di una locazione, non può per questo, cioè per l'erronea attivazione del procedimento speciale rigettare la domanda qualificata come occupazione senza titolo, ma deve deciderla esaminando se ne ricorrano o meno i presupposti giustificativi e, quindi, valutare se l'occupazione senza titolo sussista o no ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?