Civile

Responsabilità delle toghe: esclusa la colpa grave se la «prova» sottovalutata era ininfluente

di Patrizia Maciocchi

L'errore del magistrato nella valutazione del materiale probatorio non fa scattare l'inescusabile negligenza se la documentazione non era tale da portare all'assoluzione dell'imputato. La Cassazione, con la sentenza 22326/2014, torna sul tema della responsabilità civile delle toghe e respinge la richiesta di risarcimento del ricorrente che si riteneva danneggiato dalla “superficialità” dei giudici di merito. L'uomo, finito sul banco degli imputati con l'accusa di aver messo in commercio medicinali guasti, era stato condannato in primo grado e poi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?