Civile

L'autosalone risponde per l'infrazione “a punti” del conducente sconosciuto

Giampaolo Piagnerelli

L'autosalone risponde della sanzione amministrativa per non aver dichiarato l'identità di chi fosse alla guida in caso di violazione del codice della strada che comportasse anche una decurtazione dei punti dalla patente. Lo chiarisce laCassazione con la sentenza n. 21957/14 . La difesa dell’autosalone. Sul punto l'autosalone si era difeso eccependo la particolare natura dell'attività svolta ossia la compravendita di veicoli nuovi e usati in numero rilevante (circa 3500 l'anno) e che, quindi, a distanza di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?