Civile

Sulla responsabilità dei medici deve intervenire il legislatore

di Vittorio Occorsio e Domenico Pittella

Due giorni fa è assurta agli onori delle cronache una sentenza del Tribunale di Milano del 17 luglio scorso , che non si è tardato a definire «rivoluzionaria», perché ha affermato l'insussistenza di una presunzione di colpa in capo al medico, il quale risponderebbe non più secondo le norme dell'inadempimento contrattuale (ex articolo 1218 e seguenti del Codice civile), ma secondo le norme dell'illecito “aquiliano” (articolo 2043). In pratica, il paziente dovrebbe provare, oltre al danno, e al suo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?