Civile

Somministrazione di lavoro irregolare, risarcimento a forfait

Francesco Machina Grifeo

Anche ai contratti di «somministrazione di lavoro» irregolari si applica il risarcimento a forfait. Nel decidere la conversione «a tempo indeterminato» del rapporto a termine, il giudice, infatti, non può condannare l'azienda al pagamento delle retribuzioni maturate dalla cessazione illegittima fino al «ripristino» stabilito in sentenza. Così come per i contratti a tempo determinato, al lavoratore spetterà soltanto l'indennizzo previsto dalla legge 183/2010. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza (n. 21236/2014 ), richiamando quella che è stata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?