Civile

No alla riduzione del prezzo per chi ha usato l'auto difettosa

Francesco Machina Grifeo

L'acquirente di un'auto non può chiedere la risoluzione della contratto stipulato con il concessionario per malfunzionamenti del mezzo se l'ha guidata per un anno percorrendo 20mila km. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 20842/2014, respingendo il ricorso di un uomo che lamentava difficoltà ad «ingranare le marce». La fase di merito - In particolare, l'attore aveva chiesto la restituzione dei circa 30mila euro spesi per comprare una Volkswagen Passat che sarebbe risultata «difettosa» per ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?