Civile

Il risarcimento non impugnato dai condebitori non è più determinabile

Giampaolo Piagnerelli

Il risarcimento accordato al passeggero della moto che subisca un grave incidente una volta quantificato e riconosciuto non può poi essere rimesso in discussione. Lo precisa la Cassazione con la sentenza n. 20559/14 del 30 settembre. La vicenda - Alla base della pronuncia un incidente stradale avvenuto nel settembre del 1982 tra una moto e un autocarro. A seguito di quanto accaduto il passeggero della moto aveva convenuto in giudizio il proprietario e conducente della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?