Civile

Anche chi non ha votato boccia l'omologa

di Patrizia Maciocchi

All'omologazione del concordato preventivo possono opporsi anche i creditori che non hanno espresso un voto sulla proposta. La Cassazione, con la sentenza 2004o/2014, depositata ieri, interpreta l'articolo 180 della legge fallimentare che regola l'approvazione del concordato e il giudizio di omologazione. Oggetto di valutazione dei giudici è la frase: «I creditori dissenzienti e qualunque interessato che intendono opporsi all'omologazione...». La Cassazione chiarisce che l'espressione «qualunque interessato» non è riferibile solo a soggetti diversi dai creditori, ma comprende i ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?