Civile

Lucro cessante per chi perde reddito anche se la prognosi è negativa

Francesco Machina Grifeo

Ai fini della determinazione del lucro cessante e, dunque, dell'entità del risarcimento dovuto, si deve guardare alla «realtà di fatto» che si è concretamente determinata a seguito dell'incidente. Per cui anche se la Ctu, fatta nei precedenti gradi di giudizio, ha attestato la mancata riduzione della capacità lavorativa, ciò non è sufficiente per negare il maggior indennizzo, qualora dalla documentazione prodotta dal danneggiato emerga la chiara riconducibilità della contrazione del reddito al sinistro occorso. Lo ha stabilito la Corte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?