Civile

Il giudice può autorizzare il centro medico ad applicare la tecnica richiesta dalla coppia

di Antonino Porracciolo

La "calda estate" della procreazione medicalmente assistita (Pma) di tipo eterologo ha avuto il suo culmine in due ordinanze gemelle del tribunale di Bologna (sezione I civile, ordinanze 14 agosto 2014 , giudice Costanzo), che ha dichiarato il diritto delle coppie ricorrenti di utilizzare il metodo riproduttivo in questione «secondo le migliori e accertate pratiche mediche». I due provvedimenti costituiscono la prima applicazione giudiziaria del nuovo assetto normativo che si è delineato dopo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?