Civile

Nei concorsi pubblici è possibile l'esclusione dello straniero

di Marina Castellaneta

La previsione del requisito della cittadinanza per l'accesso al pubblico impiego e l'esclusione di cittadini extra-Ue da alcuni concorsi pubblici sono legittimi. Il legislatore può decidere di mantenere la condizione della cittadinanza italiana o di uno Stato dell'Unione per il pubblico impiego senza violare la normativa sopranazionale, le regole Ue e i principi costituzionali. Lo ha chiarito la Corte di cassazione con la sentenza n. 18523/14 depositata ieri che ha escluso l'esistenza di un principio generale di ammissione dello ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?