Civile

Diffamazione in rete senza zone franche

di Alessandro Galimberti

Verità dei fatti, continenza espressiva, aggiornamento (cioé completezza "in divenire") della notizia, divieto del mezzo espositivo dell'«allusione». Con un nuovo intervento sui requisiti di offensività delle notizie via web – anche nella forma semplificata del comunicato stampa - la Cassazione (sentenza 18174/14, depositata ieri) mette un nuovo paletto per l'identità di trattamento, nel reato di diffamazione aggravata, tra i vari mezzi di comunicazione. Quello che rileva, scrive la Terza Civile, non è in sostanza il medium ma il contenuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?