Civile

Lavoro Interinale: un tetto ai risarcimenti

di Giampiero Falasca

Se il rapporto di lavoro si converte a tempo indeterminato a seguito di somministrazione irregolare di manodopera, il risarcimento spettante al lavoratore va contenuto entro una somma predefinita, variabile tra le 2,5 e le 12 mensilità dell'ultima retribuzione globale di fatto. Con questa conclusione la Corte di cassazione (sentenza 18046, depositata ieri) conferma l'orientamento che assoggetta la somministrazione irregolare di lavoro al sistema indennitario introdotto con la legge 183/10 (cosiddetto collegato lavoro). La controversia sottoposta al vaglio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?