Civile

Pedone risarcito solo se l'insidia è invisibile e non prevedibile

di Domenico Carola

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel caso della cauta di un pedone a causa di una buca con la sentenza n. 1830 del 4 luglio 2014 il Giudice di Pace di Taranto ha ritenuto che la responsabilità per danni va riconosciuta solo se la situazione di fatto concreti la cosiddetta insidia, cioè un pericolo occulto caratterizzato, contemporaneamente, dal doppio requisito della non visibilità e non prevedibilità dello stesso. Il fatto - Un pedone, cadeva pesantemente in terra a causa di un ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?