Civile

Caso Shalabayeva, espulsione «manifestamente illegittima»

Francesco Machina Grifeo

Il provvedimento espulsivo ai danni di Alma Shalabayeva era «manifestamente illegittimo». Non poteva essere più drastica la bocciatura da parte della Corte di cassazione dell'operato del ministero dell'Interno, allora come ora guidato da Angelino Alfano, nelle vicenda che occupò le prime pagine dei giornali nel maggio dello scorso anno quando la moglie del dissidente Kazako Muktar Abliazov, principale e discusso leader dell'opposizione, venne prelevata dalla sua abitazione romana e rispedita nel suo paese a tempo di record. L'annullamento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?