Civile

No al diritto di abitazione per il coniuge separato senza addebito e non più convivente

Andrea Alberto Moramarco

Il diritto di abitazione sulla casa familiare riservato dall'art. 540 c.c. al coniuge del de cuius non spetta al coniuge separato, anche se immune da addebito, se la cessazione della convivenza nel regime di separazione personale ha spezzato il collegamento dell'immobile con la destinazione a residenza familiare. Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza 13407/2014 . La vicenda - Il caso ha ad oggetto una lunga vicenda giudiziaria relativa alla pretesa violazione, ai danni della moglie ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?