Civile

Morte sul lavoro, l'adesione alla Ctu supera la consulenza di parte

Francesco Machina Grifeo

A seguito di morte, o infortunio sul lavoro, ai fini del riconoscimento dell'indennizzo, il giudice di merito che aderisca alla Ctu non è tenuto a indicare le ragioni per le quali disattende le opinioni contrarie del consulente di parte. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 14943/2014 , respingendo il ricorso di Rfi contro la sentenza della Corte d'Appello di Messina. Il giudice territoriale aveva ritenuto che le lesioni pleuro-polmonari di un dipendente dell'azienda fossero da ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?