Civile

Via libera al disconoscimento della paternità se non c'è prova dell'inseminazione eterologa

di Giovanbattista Tona

La natura vince la partita delle presunzioni nei giudizi di disconoscimento della paternità; e dedurre che il concepimento è avvenuto in conseguenza della fecondazione assistita non basta per rivitalizzare il principio sancito dall'articolo 231 del Cc («il marito è padre del figlio concepito durante il matrimonio»), quando vi sia motivo di ritenere che il padre anagrafico fosse affetto da impotentia generandi. LA MASSIMA Famiglia e minori - Filiazione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?