Civile

Compravendita: il pactum fiduciae deve essere provato per iscritto

Andrea Alberto Moramarco

Fonte: Guida al Diritto Se il contratto fiduciario ha ad oggetto beni immobili, esso deve risultare da un atto avente forma scritta ad substantiam, posto che esso è sostanzialmente equiparabile ad un contratto preliminare, per il quale l'articolo 1351 c.c. impone la stessa forma del contratto definitivo. L'atto scritto inoltre non può essere sostituito da una dichiarazione confessoria proveniente dall'altra parte, non valendo tale dichiarazione né quale elemento integrante, né come prova del contratto. Lo ha ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?