Parlamento e giustizia

Per 3mila piccoli spacciatori si può rivedere la pena

Enrico Bronzo

Allo stato non sembra sussistere necessità di interventi di carattere normativo rispetto ai poteri dei giudici delle esecuzione sulle sentenze passate in giudicato», a seguito del pronunciamento della Cassazione che consente di rideterminare le pene per i condannati sulla base della Fini-Giovanardi per reati legati alle droghe leggere. Lo ha detto il ministro della Giustizia Orlando nel question time di ieri alla Camera. Il ministro ha stimato in 3mila unità la platea di potenziali interessati alla rideterminazione delle pene ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?