Civile

Giudice trasferito, sanzione da valutare

Patrizia Maciocchi

Sarà la Corte costituzionale a stabilire se la "punizione" del trasferimento per il magistrato che procura un danno ingiusto o un vantaggio indebito è in linea con il principio di ragionevolezza e di uguagliaza anche se non fa distinzioni in merito alla gravità del fatto né all'intenzionalità del comportamento. Le Sezioni unite, con la sentenza 1128, confermano la sanzione della censura e del trasferimento di sede nei confronti di un magistrato colpevole di negligenza inescusabile per aver dichiarato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?