Civile

Derivati, anticipi blindati. Anche se manca un contratto scritto

Giovanni Negri

Va comunque risarcita la banca che ha anticipato al cliente le somme necessarie per svolgere operazioni su derivati. Anche se è assente la forma scritta del contratto di riferimento. La chiarisce la Corte di cassazione con la sentenza n. 9996 della Prima sezione civile depositata ieri. È stato cosi respinto il motivo di ricorso di un correntista che aveva sostenuto l'esistenza nel caso esaminato di un contratto di finanziamento, per il quale è necessaria la forma scritta, escludendo quindi ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?