Civile

Lecito il cambio di gestione deciso dall'Inps

Maria Rosa Gheido

La mancata comunicazione all'Inps delle variazioni intervenute nell'attività svolta è equiparabile alle dichiarazioni inesatte che hanno comportato un inquadramento previdenziale erroneo. Pertanto, il provvedimento d'ufficio assunto dall'Istituto ha effetto retroattivo, nel rispetto dei termini prescrizionali. È la conclusione a cui giunge la Cassazione, con la sentenza 8558 dell'11 aprile, nel decidere il ricorso di un imprenditore avverso la decisione con cui la Corte di Appello aveva considerato corretto il provvedimento di iscrizione del ricorrente alla Gestione commercianti, a ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?