Civile

Preliminare non rispettato, il vizio urbanistico non preclude il trasferimento coattivo del bene

Fonte: Guida al Diritto In una compravendita, un vizio di regolarità urbanistica «non essenziale» non ostacola la pronuncia di trasferimento coattivo del bene, con una pronuncia costitutiva del diritto, in caso di mancato adempimento del preliminare. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 8081/2014 , accogliendo il ricorso di un promissario acquirente. La sentenza di merito - Al contrario, la Corte di merito aveva equiparato la costruzione senza licenza edilizia alla costruzione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?