Civile

L'azione di reintegrazione ammessaanche a favore del detentore qualificato

Selene Pascasi

Fonte: Il Sole 24 Ore del lunedì L'azione di reintegrazione o di manutenzione può essere esperita anche dal possessore illegittimo, abusivo o in mala fede. A rilevare, infatti, è la situazione concretamente esistente al momento dello spoglio o della turbativa. Il caso - La precisazione arriva dal Tribunale di Cassino, in un'ordinanza del 6 novembre 2013 , in una causa che ha visto contrapposti il proprietario di un immobile e la società locatrice, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?