Civile

«Scegliere» la lite porta alla condanna

Giovanni Negri

Se l'avvocato deve diventare sempre più un gestore del conflitto, anche alla luce del riconoscimento d'ufficio del ruolo di mediatore, allora la strada del contenzioso davanti al giudice non può più essere considerata l'unica. Altrimenti il rischio concreto è quello di essere condannati a una somma aggiuntiva. È quello che è successo, stando almeno a quanto si legge nell'ordinanza del tribunale di Santa Maria Capua Vetere depositata lo scorso 24 dicembre. Il caso portato davanti all'autorità giudiziaria è vecchio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?