Civile

Sentenze in appalto agli avvocati: al giudice il dispositivo, al legale le motivazioni

Giovanni Negri

Decido io, ma spieghi tu. Già discutibile in un contesto quotidiano, la regola fa ancora più discutere in campo giuridico. Perché al ministero della Giustizia si sta riflettendo sull'opportunità di prevedere una scissione tra dispositivo e motivazione della sentenza civile, quanto a soggetto redattore. Ovvero, al giudice farebbe sempre capo la titolarità della stesura del primo, con le indicazioni dei punti di diritto e di fatto, che conducono alla decisione; ma la messa a punto delle motivazioni verrebbe affidata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?