Civile

La stretta sulla prededucibilità dei crediti rischia di azzerare i preconcordati

Giovanni B. Nardecchia

Fonte: Il Sole 24 Ore La legge di conversione del decreto Destinazione Italia (legge 9/2014, in vigore dal 22 febbraio) ha impresso una stretta al pagamento prioritario nel fallimento dei crediti contratti dal debitore in concordato. E lo ha fatto con una norma interpretativa dell'articolo 111 della legge fallimentare: ora va inteso nel senso che i crediti sorti in occasione o in funzione della procedura di concordato preventivo con riserva sono prededucibili alla condizione che la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?