Civile

Distanze legali tra costruzioni: la valutazione in base al livello naturale del terreno

Patrizia Maciocchi

Fonte: Il Sole 24 Ore Quando si tratta di stabilire le distanze legali tra le costruzioni va tenuto presente il livello originario del terreno al «netto» di interventi artificiali per alzarlo. La Cassazione con la sentenza 4497 punisce chi «bara» nel costruire edifici troppo vicini al muro di confine del vicino. I giudici ricordano che è considerata una costruzione «qualsiasi opera non completamente interrata avente i caratteri della solidità, stabilità ed immobilizzazione rispetto al ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?