Civile

Salvo il notaio che si «ravvede»

Patrizia Maciocchi

Il ravvedimento operoso salva dalla sospensione il notaio abitualmente in ritardo nella registrazione degli atti. Con la sentenza 3203 depositata ieri, la Cassazione accoglie il ricorso del professionista, che ha la meglio sul Consiglio distrettuale deciso a "lasciarlo a casa" per tre mesi negandogli le attenuanti. La Commissione di disciplina aveva applicato al professionista, mai puntuale nelle registrazioni e trascrizioni degli atti, la sanzione disciplinare di 8 mesi di sospensione. Una pena ridotta a tre mesi dalla Corte ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?