Civile

Nella «paternità» promossa dal maggiorenne il Pm non può proporre impugnazione

Mario Finocchiaro

Fonte: Guida al Diritto Nel giudizio di disconoscimento di paternità, promosso dal figlio maggiorenne, il pubblico ministero interviene a pena di nullità - ai sensi dell'articolo 70, comma 1, n. 3, del Cpc , trattandosi di azione di stato - ma non può proporre impugnazione, avendo il relativo potere carattere eccezionale ed essendo esercitabile solo nei casi previsti dalla legge. Questo uno dei principi espressi dalla Cassazione con la sentenza 487/2014 . Ma non è finita ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?