Civile

Censurato il notaio che critica il collega davanti al cliente

Francesco Machina Grifeo

Fonte: Guida al Diritto I rapporti tra notai devono essere improntati ai principi di massima correttezza e riservatezza. Per queste ragioni, la Cassazione, con la sentenza 1943/2014 , ha ritenuto legittima la sanzione della censura comminata dalla Commissione di disciplina del Piemonte e della Valle d’Aosta a un professionista che accortosi di un errore del collega nel redigere un atto di compravendita non solo non l’ha avvisato ma ne ha stigmatizzato la condotta con il cliente ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?