Civile

Divorzio, il versamento dell’assegno «una tantum» blocca altre richieste del coniuge

Matteo Santini

Fonte: Guida al Diritto L’articolo 5 della legge 1° dicembre 1970 n. 898 stabilisce che su accordo delle parti la corresponsione dell’assegno divorzile può avvenire in un’unica soluzione ove questa sia ritenuta equa dal tribunale. Serve l’accordo delle parti La corresponsione una tantum è subordinata all’accordo delle parti che deve intercorrere al momento della proposizione della domanda di divorzio o in un momento successivo. Secondo l’orientamento giurisprudenziale maggioritario, gli accordi precedenti al divorzio sono ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?