Civile

Illegittima l’espropriazione se manca il riferimento al termine dei lavori

Fonte: Guida al Diritto Illegittima l’espropriazione per pubblica utilità se manca il riferimento al termine dei lavori, che non può neppure essere desunto da un atto "de relato". Lo ha stabilito la Corte di cassazione a Sezioni unite, con la sentenza 26778/2013, accogliendo la doglianza dei ricorrenti che hanno denunciato l’erroneità della statuizione della Corte di appello laddove aveva ritenuto che i termini attinenti all’inizio ed alla fine dei lavori risultassero implicitamente dal relativo progetto esecutivo. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?